Educazione ai media: informarsi e conoscere

8 Febbraio 2022 di Veronica Balzano

thumb image

Educazione ai media. Quando si guardano i bambini e i giovani con i loro telefoni cellulari nel palmo delle mani passare da un video all’altro su TikTok, può essere un po’ alienante. Se non vengono fermati allora questi ragazzi potrebbero passare diverse ore lì solo a guardare brevi balli o canzoni in lip sync fino a quando un adulto si annoia troppo a guardarli . Il contenuto spesso sembra imbarazzantemente banale: ragazzi che saltano in giro mentre cantano si prendono in giro parodiando film popolari/sequenze video; ragazze che ripropongono upload precedenti senza cambiare nulla tranne che aggiungere nuovi accessori – tutto questo sembra molto interessante ma anche affascinante perché non sappiamo cosa accadrà dopo.

educazione ai media

Educazione ai media

Cosa possono fare gli educatori per aiutare gli studenti a prendere decisioni migliori sui social media? I siti di social network sono diventati parte integrante della vita dei giovani. Dal momento in cui si svegliano, passano il tempo con gli amici a scuola o sui loro telefoni prima di andare a letto – i social network sono lì per loro tutto il giorno!

Ma cosa succede quando qualcuno prende troppe droghe e pubblica qualcosa di pericoloso online – potrebbe accadere senza che noi lo sappiamo, come genitori che dipendono molto da queste piattaforme oggi, proprio come la maggior parte degli adulti, anche perché è più facile che mai essere in grado di tenere d’occhio via SMS, pur essendo abbastanza vicini in modo da essere sempre consapevoli se il vostro bambino ha bisogno di attenzione.

Educazione ai media: l’importanza della documentazione

Educazione ai media

Internet è un luogo dove le persone possono essere se stesse senza paura del giudizio o del ridicolo. È facile farsi prendere da tutta la negatività, ma questo non deve rappresentare chi siamo veramente e, cosa più importante per i bambini che crescono oggi, come dovrebbero comportarsi quando interagiscono online!

Educazione ai media

Il modo migliore per conoscere i nuovi media è documentare il funzionamento delle applicazioni. È importante non solo che queste cose siano stigmatizzate, ma che non portino i vostri studenti a ripensarle criticamente a causa della loro mancanza di conoscenza su ciò che costituisce esattamente “la verità” .

Mostrando un atteggiamento aperto e curioso con spiegazioni semplici si è in grado di evitare di trasmettere questo messaggio altamente diseducativo mentre si insegna ancora più di una sola strada!

Pensate alle motivazioni che stanno dietro ai servizi di social media gratuiti come Instagram, TikTok e Snapchat. Perché possiamo usarli senza pagare? E molti influencer popolari ricevono tanti prodotti da aziende che si trovano nelle loro storie o post in seguito quando li condividono su altre piattaforme come Facebook ecc.
Il punto qui non è solo fare domande, ma anche lasciare agli studenti il tempo per un pensiero profondo – invitandoli a pensare in modo critico mentre esplorano diverse prospettive che possono portare a nuove idee!

Brainstorming

Educazione ai media

Il metodo del brainstorming è un ottimo modo per far parlare gli studenti delle loro esperienze con le piattaforme sociali e l’uso del web. Il processo dovrebbe essere diretto dall’insegnante attraverso domande che accendono l’interesse per questo argomento, come “Cosa pensate che significhi quando qualcuno dice di essere ‘online’?”

Una volta che le discussioni iniziali hanno avuto luogo su come la vita delle persone è influenzata dalla tecnologia o quali tipi di individui possono avere più difficoltà a seconda di quali siti frequentano più spesso di altri (siti di e-commerce rispetto alle notizie), provate ad usare le mappe concettuali – illustrazioni semplificate composte per lo più da immagini ma anche da parole – per tracciare i punti principali in diverse fasi durante le sessioni di classe fino a quando tutti hanno avuto molte opportunità di condividere la propria opinione!

Meccanismo di ricompensa

Educazione ai media

Ormai tutti abbiamo sentito la frase “cercare la ricompensa”. La ricompensa è ciò che induce le persone ad agire in certi modi, ed è una risposta automatica – non abbiamo nemmeno bisogno del pensiero cosciente per questo! Ma ci sono alcuni rischi associati all’affidarsi troppo a fattori esterni come i social media: se non stai abbastanza attento, il tuo giudizio può essere compromesso; invece di scegliere saggiamente tra le opzioni A e B perché una ci ha dato una ricompensa mentre un’altra non offriva alcun vantaggio (anche se entrambe erano migliori), potremmo finire per scegliere l’opzione C che si rivela comunque negativa.

Educazione ai media

In passato, le enciclopedie erano spesso usate per documentare certi argomenti. Tuttavia ora sia gli adulti che i bambini hanno accesso ai loro personal computer anche attraverso ricerche su internet o anche solo digitando una o due parole chiave in Google che fornirà loro tutte le vostre esigenze di ricerca in pochi secondi!

Internet è un tesoro di informazioni, ma è anche un parco giochi digitale senza controllo. Non ci sono confini o filtri su ciò che vi si può trovare; chiunque può pubblicare qualsiasi cosa voglia senza alcun tipo di input da parte delle autorità in quella materia – il che significa che la maggior parte degli articoli trovati tramite i motori di ricerca non saranno affatto affidabili! Questo potrebbe portare a un sovraccarico cognitivo per gli utenti che non sempre hanno abbastanza abilità nel selezionare tra le buone fonti quando vengono cliccate…

Ti potrebbe interessare anche: Media tradizionali: quale il ruolo attuale?

Commenti disabilitati su Educazione ai media: informarsi e conoscere

Se ti è piaciuto questo articolo considera di iscriverti ai nostri feed per restare sempre aggiornato sulle ultime novità pubblicate!


Software house pugliaCopyright © 2010 Arkosoft. All rights reserved.
ARKOSOFT - Software House
Nel Software e nel Web le tue Idee che diventano Realtà
SEDE Selaudin Zorba, Tirana 1001
Telefono: 0831/1815236
Fax: 0831/1815238
http://www.arkosoft.it
P.IVA L62218030A