Vengono aperte più email sui computer che sui dispositivi mobili

Nell’era di dispositivi mobili, non è difficile credere che praticamente qualsiasi email verrà aperta automaticamente, su uno smartphone. Tuttavia, un nuovo studio mostra che, a seconda del settore in cui lanciamo una campagna di e-mail marketing, questa affermazione potrebbe essere tutt’altro che certa, portando le email sui computer ad essere preferite da utenti e iscritti.

vengono aperte più email sui computer che sui dispositivi mobili

Analogamente, per quanto riguarda il rapporto di clic, uno dei parametri più importanti da considerare in questo tipo di strategie, possiamo notare come, nuovamente, il risultato cambia a seconda del tipo di comunicazione e del settore nel quale la campagna è condotta.
Lo dimostrano i dati raccolti da Experian Marketing Services in Nord America, durante il secondo trimestre del 2015. Il 48% di tutte le e-mail inviate da clienti di Experian sono state aperte da un computer desktop, mentre il 40% sono state consultate attraverso i telefoni cellulari o e-book e il 12% dai tablet. Per cui anche in questo caso, le email sui computer sono state le più aperte.

Nonostante il boom di dispositivi mobili, lo scorso anno si è preferito consultare le email sui computer.

Le differenze diventano ancora più evidenti se facciamo un confronto tra i diversi settori. Nel settore commerciale ad esempio, il 73% delle e-mail sono ancora consultate per la maggior parte attraverso un computer desktop, mentre il rapporto di apertura si riduce sui tablet. Gli editori, i media e le società di intrattenimento e viaggi hanno avuto invece un tasso di apertura leggermente superiore alla media sui desktop, mentre proprio gli editori e agenzie di viaggio sono stati quelli che hanno registrato un rapporto di apertura al di sotto della media per i dispositivi mobili.

Experian ha prestato particolare attenzione anche al tasso di click, che indica non solo che il destinatario ha aperto il messaggio, ma ha anche interagito con esso. In media, il 62% dei clic si verifica su computer (14 punti superiore al tasso di apertura). Nel frattempo, il rapporto da telefoni cellulari è pari a un modesto 30% rispetto al 40% di aperture. In ciascuna dei settori studiati, le email sui computer rimangono il veicolo più efficace per ottenere buoni risultati in una campagna di mailing.

Per le aziende specializzate in B2B (business-to-business), l’81% dei click è ancora prodotta da un computer, mentre solo il 13% proviene da un dispositivo mobile. Nel settore degli editori, della comunicazione e l’intrattenimento dei consumatori, il computer rimane lo strumento di scelta preferito per la consultazione della posta in arrivo, mentre i dispositivi mobili calano, con rapporti molto al di sotto della media.